BC.GAMERichiedi 5BTC adesso

I marchi Polygon e Animoca potenziano l'identità digitale con l'innovativo protocollo Humanity

Presa veloce
  • Il Protocollo Humanity propone un'identità digitale sicura e privata su Web3.
  • I marchi Polygon (MATIC) e Animoca supportano l'innovazione contro la cattura biometrica.
  • Il protocollo Proof of Humanity offre un'alternativa etica alla tecnologia Worldcoin.
Poligono (MATIC)
BC.GAMEBCGAME - Il miglior casinò, bonus giornaliero gratuito da 5 BTC!BC.GAME Bonus giornaliero gratuito da 5 BTC!
Iscriviti ora

Il progetto Worldcoin ha attirato attenzione e polemiche allo stesso modo. Promettendo l'identificazione degli individui attraverso una tecnologia avanzata di scansione dell'iride, il progetto mira a facilitare un reddito di base universale (UBI), ma non senza sollevare preoccupazioni sulla privacy e sull'etica tra gli appassionati di criptovaluta.

In opposizione a questo scenario, Polygon Labs, insieme ad Animoca Brands, un venture capital focalizzato sui giochi, fa luce su un promettente concorrente: Humanity Protocol. Annunciato in un martedì ricco di innovazione, Humanity Protocol emerge come una catena di livello 2, arricchita con sicurezza a conoscenza zero e solidamente supportata dall'esperienza di Polygon Labs e Animoca Brands.

Questo nuovo protagonista nel mondo delle criptovalute, affettuosamente soprannominato “Human Layer of Web3”, promette un territorio meno invasivo e più sicuro per la creazione di identità digitali verificabili. Prendendo le distanze dalle tecniche di cattura biometrica che hanno contraddistinto Worldcoin, il Protocollo Humanity adotta un modello di consenso innovativo basato sulla “Proof of Humanity (PoH)”, che impiega il riconoscimento del palmo e le prove ZK (Zero Knowledge). Questo metodo non solo riduce l’invadenza, ma aumenta anche la tutela della privacy, consentendo agli utenti la piena proprietà della propria identità e dei propri dati.

“Il Protocollo Humanity si muove sulla linea sottile tra la protezione dalle sibille e la protezione dei valori fondamentali della decentralizzazione e dell’anonimato”, sottolinea Polygon Labs, sottolineando l’impegno del protocollo per la privacy e la sicurezza.

Inoltre, l’introduzione della resistenza Sybil, insieme alla verifica delle credenziali a livello di nodo, apre le porte a una miriade di nuovi usi. Dall'eradicazione dei bot sulle piattaforme di social media decentralizzate ai fairdrop e alla verifica degli utenti nei progetti di tokenizzazione, lo spettro di applicabilità del Protocollo Humanity è vasto e promettente.

Leggi anche:   Ripple annuncia la vendita di 100 milioni di XRP in risposta alle tensioni geopolitiche

Con l'annuncio di un'imminente testnet, il progetto segnala non solo progressi tecnologici, ma anche potenziali ricompense per i partecipanti attivi della rete. Mentre il settore affronta le crescenti sfide poste dai robot IA e dai deepfake, soluzioni come Humanity Protocol stanno emergendo come fari di speranza, offrendo un futuro in cui l’identità digitale è sicura, privata e, soprattutto, verificabile umanamente.

Disclaimer: Le opinioni e le opinioni espresse dall'autore, o da chiunque sia menzionato in questo articolo, sono solo a scopo informativo e non costituiscono consulenza finanziaria, di investimento o di altro tipo. L'investimento o il trading di criptovalute comporta il rischio di perdite finanziarie.
Totale
0
azioni

Articoli Correlati