Cos'è il token Mimblewimble (MWC), blockchain che fornisce l'anonimato?

Cos'è Mimblewimble: una soluzione ai problemi di scalabilità e privacy di Bitcoin?
BC.GAMEBCGAME - Il miglior casinò, bonus giornaliero gratuito da 5 BTC!BC.GAME Bonus giornaliero gratuito da 5 BTC!
Iscriviti ora

Lanciato nel 2018, Mimblewimble (MWC) è un protocollo blockchain che fornisce il completo anonimato durante le transazioni. Questo è in contrasto con Bitcoin (BTC), che rivela l'indirizzo del mittente, la quantità di denaro inviata e l'indirizzo del destinatario. Il protocollo Mimblewimble è stato adottato da due criptovalute, Grin (GRIN) e Beam (BEAM).

Cos'è il token Mimblewimble?

Agli albori di Bitcoin, le limitazioni alla privacy delineate nel tuo white paper erano gestibili, soprattutto perché le persone ne erano a malapena consapevoli, ma oggi è ampiamente accettato che Bitcoin non offra una privacy completa. Se invii dei bitcoin a un amico, può vedere le tue transazioni passate. Una parte esterna non sarà in grado di vedere il tuo nome, ma sarà in grado di vedere la cronologia delle tue transazioni.

In ogni transazione, Bitcoin rivela l'indirizzo del mittente, l'importo scambiato e l'indirizzo del destinatario. Utilizzando queste informazioni, chiunque può verificare che l'importo inviato sia uguale all'importo ricevuto. Infatti, una transazione eseguita sulla rete Bitcoin non può essere convalidata senza queste informazioni.

È qui che entra in gioco il protocollo Mimblewimble. Prende il nome da un incantesimo usato in Harry Potter per impedire alle persone di rivelare segreti, Mimblewimble consente agli utenti di scambiare denaro in modo anonimo. A differenza del protocollo Bitcoin, Mimblewimble rivela gli indirizzi pubblici solo alle due parti coinvolte nella transazione.

Quando qualcuno acquista monete sulla rete Bitcoin, chiunque può guardare la sua cronologia e scoprire chi erano i suoi precedenti proprietari. Sulla rete Mimblewimble, tuttavia, poiché i dettagli della transazione sono offuscati e gli indirizzi di mittente e destinatario non vengono divulgati, nessuno può raccontare la storia di queste monete.

Il token Mimblewimble utilizza una tecnologia chiamata cut-through, che elimina le informazioni sulle transazioni non necessarie e riduce le dimensioni dei blocchi. La tecnologia cut-through consente l'aggregazione degli input e degli output delle transazioni.

Ad esempio, se invii 1 BTC al tuo amico, utilizzi 1 input (per creare una transazione) e 1 output. Quando il tuo amico invia questo 1 BTC a qualcun altro, usa 1 input (per creare un'altra transazione) e 1 output. Insieme ci sono 2 ingressi e 2 uscite. Pertanto, con l'aiuto della tecnologia di taglio, Mimblewimble aggrega tutti gli input e gli output e li unifica in un unico input e output. Ciò consente di risparmiare spazio e significa che i nodi non hanno bisogno di guardare le transazioni precedenti per verificarne di nuove.

Il tipo di transazioni che esegue Mimblewimble sono chiamate "transazioni riservate". Sono stati originariamente sviluppati dal CEO di Blockstream Adam Back, anche il creatore di Hashcash, un sistema Proof of Work (PoW) utilizzato nel processo di mining di Bitcoin.

Le transazioni sensibili consentono agli utenti di crittografare la quantità di BTC che inviano utilizzando fattori di mascheramento. Un fattore cieco è un valore casuale assegnato dal mittente alla quantità di denaro inviata per crittografarlo.

In una transazione riservata, solo le persone che scambiano le monete possono vedere l'importo scambiato. Altre persone possono ancora verificare la transazione assicurandosi che il numero di entrate e uscite sia lo stesso, ma l'importo scambiato non viene loro rivelato.

In Mimblewimble, i fattori accecanti scelti dal mittente vengono forniti al destinatario e vengono utilizzati come prova di proprietà, eliminando così la necessità che altri convalidino la transazione. La transazione viene verificata quando i fattori di accecamento forniti dal destinatario corrispondono ai fattori di accecamento selezionati dal mittente.

Cosa fa il token Mimblewimble?

Il token Mimblewimble è stato creato al solo scopo di fornire anonimato e migliorare la scalabilità. La scalabilità è stata un grosso problema per la rete Bitcoin e se ne è parlato molto nel 2017, il che ha portato alla creazione di Bitcoin Cash. I blocchi estratti nel processo di mining di bitcoin spesso raggiungono il limite di dimensione del blocco di 1 MB.

Per risolvere il problema della scalabilità nella rete Bitcoin, sono state implementate due tecnologie: Segregated Witness, o SegWit, e Lightning Network. Nonostante ciò, non esiste ancora una soluzione efficace al problema della scalabilità di Bitcoin.

Come accennato in precedenza, Mimblewimble riduce le dimensioni del blocco utilizzando la tecnologia cut-through. Per questo motivo, è molto più scalabile di Bitcoin.

Per assicurarsi che i dati nascosti siano corretti, Mimblewimble utilizza l'appuntamento Pedersen. Ci sono due di questi impegni coinvolti nella transazione: uno è per l'invio di monete e l'altro per la ricezione di monete. L'importo scambiato viene verificato senza essere divulgato a terzi.

Mimblewimble utilizza un'altra tecnologia innovativa chiamata CoinJoin, creata da Gregory Maxwell. CoinJoin è ciò che consente a Mimblewimble di aggregare gli input e gli output e formare un'unica transazione. Ciò non solo consente di risparmiare spazio sul blocco, ma rende anche impossibile per una parte esterna tenere traccia della cronologia di qualsiasi transazione.

Chi usa il token Mimblewimble?

Due monete hanno implementato il protocollo Mimblewimble: Beam e Grin, lanciate rispettivamente nel 2018 e nel 2019.

Il progetto Github di Grin è stato creato da un autore con lo pseudonimo di Ignotus Peverell, poco dopo l'uscita del white paper di Mimblewimble. Grin ha iniziato l'attività mineraria nel gennaio 2019. Il white paper di Beam è stato pubblicato nel primo anniversario dell'uscita del paper di Mimblewimble.

Ancora oggi, Grin è gestito da un gruppo di sviluppatori anonimi, la maggior parte dei quali ha alias di Harry Potter. Beam ha un vero team che lavora dietro di esso ed è stato creato da Alexander Zaidelson, un imprenditore con sede in Israele.

Leggi anche:   Il memecoin Bitcoin vola in mezzo al crollo del mercato e accumula un aumento di oltre il 3841%

Beam non era originariamente open source, il che rendeva difficile per le persone sapere su cosa stava lavorando il team. Il CTO di Beam, Alex Romanov, ha dichiarato: "nessuno sapeva cosa stavamo facendo e quando c'è qualcosa di nascosto, ci sono speculazioni in corso".

Oggi, tuttavia, il codice di Beam è pubblico e il team generalmente lavora con le persone dietro Grin. “I nostri progetti hanno approcci diversi, ma collaboriamo e scambiamo idee quotidianamente. Di conseguenza, la tecnologia Mimblewimble non può che diventare più forte”, ha twittato lo sviluppatore Grin Yeastplume nell’ottobre 2018. Nonostante sia costruito sullo stesso blockchain, le due valute presentano alcune importanti differenze. Innanzitutto, tutte le informazioni sulle transazioni Grin sono visibili solo al mittente e al destinatario, mentre Beam offre privacy selettiva. Gli utenti di Beam possono scegliere di rendere private le proprie transazioni o abilitare il monitoraggio delle transazioni.

Chi c'è dietro il token Mimblewimble?

Il token Mimblewimble è stato introdotto nel 2016 dall'autore dello pseudonimo Tom Elvis Jedusor in una chat room di sviluppatori Bitcoin. Nella chat, Jedusor ha pubblicato un link a un white paper in cui spiega come è possibile migliorare la scalabilità e la privacy sulla rete Bitcoin.

Non si sa molto del creatore oltre alle sue intenzioni per Mimblewimble.

Sebbene la vera identità del creatore rimanga sconosciuta, molti altri si sono offerti volontari per contribuire al progetto. Degno di nota è Andrew Poelstra, direttore della ricerca presso Blockstream, che ha contribuito con un articolo alla fine del 2016 che ha ampliato il white paper originale di Mimblewimble e ha proposto altri miglioramenti alla scalabilità.

Che cos'è Outlook per Mimblewimble?

Mimblewimble è stato creato per migliorare la rete Bitcoin. Tuttavia, non può essere implementato in Bitcoin perché la riduzione delle dimensioni dei blocchi e la rimozione della cronologia delle transazioni disabiliterebbe alcune funzionalità di Bitcoin come le transazioni bloccate a tempo e gli swap atomici.

Detto questo, Mimblewimble può essere utilizzato come sidechain, ovvero una blockchain separata in cui gli utenti possono trasferire le proprie monete e sfruttare le sue funzionalità di privacy. Gli utenti possono bloccare i propri bitcoin su un output specifico, che viene quindi spostato sulla blockchain di Mimblewimble. Quando gli utenti vogliono riportare i loro bitcoin sulla blockchain di Bitcoin, tutto ciò che devono fare è sbloccare l'output.

L'utilizzo di Mimblewimble come catena laterale alleggerirà il carico sulla rete Bitcoin e aumenterà la scalabilità, anche per coloro che non utilizzano Mimblewimble.

Il mining di bitcoin è diventato sempre più inaccessibile e difficile negli ultimi anni a causa della necessità di un chip altamente specializzato chiamato ASIC. Ciò ha portato alla creazione di comunità minerarie estremamente centralizzate. Grin è resistente all'ASIC, il che significa che chiunque abbia un chip GPU può sfruttarlo. Poiché Mimblewimble non richiede un chip ASIC, è molto più semplice ed economico per la persona media iniziare a fare mining.

Grin ha alcuni problemi importanti che possono rallentare l'adozione. Non è facile da usare come Beam e le transazioni sono difficili. Devi inviare monete Grin tramite file o tramite richieste HTTP agli indirizzi IP ed entrambe le parti devono essere online affinché la transazione abbia esito positivo.

Il portafoglio Beam ha un'interfaccia molto più pulita ed è molto facile da configurare. Offre anche scambi atomici tra Beam, Bitcoin, Litecoin e importo.

Grin e Beam sono stati annunciati entro un anno dal lancio del giornale Mimbewimble, ma non hanno iniziato l'estrazione mineraria rispettivamente nel 2019 e nel 2018, quindi la tecnologia Mimblewimble è ancora molto giovane e il suo pieno potenziale è ancora da vedere.

Sebbene entrambi abbiano implementato il protocollo Mimblewimble, sono stati sviluppati utilizzando linguaggi diversi. Beam è scritto in C++ e Grin in RUST. Una transazione Mimblewimble su Grin richiede che entrambe le parti coinvolte siano online e questo può rallentare l'adozione.

Beam supporta le transazioni unidirezionali, consentendo al destinatario di inviare la propria parte della transazione al mittente, che completerà il resto della transazione e si aggiungerà alla blockchain.

Questo non è possibile in Grin perché i fattori ciechi non possono essere rivelati all'altra parte. Beam risolve questo problema utilizzando un processo chiamato kernel fusion, in cui un kernel include un riferimento a un altro kernel che rende la transazione valida solo quando entrambi i kernel sono presenti.

L'obiettivo di Grin era quello di essere un'implementazione minimalista di Mimblewimble in modo che non avesse la maggior parte delle caratteristiche uniche o del design elegante di Beam, che potrebbe far emergere Beam come la migliore implementazione di Mimblewimble in futuro.

Secondo Guy Corem, ex CEO della società mineraria di bitcoin Sprimidoolies-Tech, "Mimblewimble sta spingendo altre criptovalute ad adattarsi e trovare i giusti compromessi, creando una rete positiva per l'ecosistema".

Conclusione

La criptovaluta Mimblewimble è stata progettata per combattere le limitazioni alla privacy di Bitcoin. I suoi sforzi per rendere la privacy il centro delle criptovalute potrebbero portare a una maggiore adozione, ma con le uniche due implementazioni ormai scomparse, è difficile dire come sarà in futuro.

Al momento della stesura di questo articolo, Mimblewimble può essere utilizzato solo come catena laterale sulla rete Bitcoin. Il suo scopo originale di essere integrato nella rete Bitcoin non è stato ancora raggiunto.

Per ora, è chiaro che Mimblewimble fornisce un migliore livello di privacy e una migliore soluzione di scalabilità rispetto alla rete Bitcoin. Tuttavia, a causa del dominio di Bitcoin nello spazio crittografico, Mimblewimble avrà difficoltà a superare Bitcoin in popolarità.

Maggiori informazioni su MWC

Disclaimer: Le opinioni e le opinioni espresse dall'autore, o da chiunque sia menzionato in questo articolo, sono solo a scopo informativo e non costituiscono consulenza finanziaria, di investimento o di altro tipo. L'investimento o il trading di criptovalute comporta il rischio di perdite finanziarie.
Totale
0
azioni

Articoli Correlati