BC.GAMERichiedi 5BTC adesso

Il rappresentante McHenry sfida gli standard contabili della SEC sulle criptovalute

Presa veloce
  • I legislatori sfidano la SEC sugli standard contabili per la custodia delle criptovalute.
  • SAB 121 deve affrontare l'opposizione bipartisan e le critiche dei sostenitori della criptovaluta.
  • Il dibattito sulla regolamentazione delle criptovalute riflette la tensione tra innovazione e sicurezza.
SEC e Hashdex lavorano insieme per introdurre Bitcoin Spot ETF sul mercato
BC.GAMEBCGAME - Il miglior casinò, bonus giornaliero gratuito da 5 BTC!BC.GAME Bonus giornaliero gratuito da 5 BTC!
Iscriviti ora

Il presidente della commissione per i servizi finanziari della Camera degli Stati Uniti, Patrick McHenry, insieme ad altri legislatori, si sta muovendo per revocare un controverso bollettino della Securities and Exchange Commission (SEC). Il documento impone standard contabili specifici alle società depositarie di criptovalute. Questo movimento ha il sostegno di uno spettro bipartisan di politici, tra cui la senatrice Cynthia Lummis e i rappresentanti Mike Flood e Wiley Nickel. Si intende inoltre annullare il Bollettino Contabile del Personale dell' SEC nº 121, noto anche come SAB 121.

SAB 121, che richiede alle aziende che i custodi delle criptovalute registrino le partecipazioni in criptovalute dei clienti come passività, è stato oggetto di critiche sin dalla sua emissione nel marzo 2022. McHenry ha espresso su X (ex Twitter) le sue preoccupazioni sugli effetti dannosi del bollettino sulla protezione dei consumatori. Ha citato anche la vulnerabilità degli asset digitali dei clienti, rafforzando il suo impegno a vedere revocata la misura.

I sostenitori delle criptovalute hanno criticato il bollettino definendolo “illogico” e sostenendo che avrebbe dovuto essere introdotto come regola ufficiale e non semplicemente come bollettino. Il presidente della SEC Gary Gensler ha difeso il SAB 121, citando preoccupazioni sulla sicurezza dei clienti in potenziali procedure di fallimento.

Il SAB 121 affronta l'opposizione bipartisan e le critiche dei sostenitori della criptovaluta

Anche il Financial Services Forum, che rappresenta le principali banche, ha espresso le sue preoccupazioni. L'agenzia sostiene che i significativi requisiti patrimoniali imposti dal SAB 121 impediscono alle banche di offrire in modo sicuro servizi di custodia di asset digitali. In questo modo, questa posizione evidenzia le tensioni tra la proposta di regolamento e la capacità delle banche di impegnarsi nella crescita mercato delle criptovalute.

Il dibattito sul SAB 121 avrebbe dovuto svolgersi nel 2024, a seguito della raccomandazione del Government Accountability Office. Nel mese di ottobre, l'istituzione ha sottolineato la necessità di tali linee guida nella presentazione al Congresso prima che diventino effettive, secondo il Congressional Review Act (CRA). L'introduzione di questa risoluzione ai sensi della CRA rafforza il ruolo del Congresso nel supervisionare e potenzialmente revocare i regolamenti delle agenzie che potrebbero eccedere le loro prerogative o avere un impatto negativo su settori emergenti come le criptovalute.

Leggi anche:   Banco do Brasil investe in Bitcoin e segna la presenza nel mercato delle criptovalute

Il rappresentante Flood ha accusato la SEC di oltrepassare i suoi poteri emettendo il SAB 121 senza il giusto processo di consultazione e notifica. Pertanto, questo atto del Congresso, che cerca di revocare il bollettino, serve a ricordare la equilibrio dei poteri e la necessità di un approccio normativo più collaborativo e trasparente per quanto riguarda le criptovalute.

Questa mossa legislativa evidenzia la complessa interazione tra regolamentazione finanziaria, innovazione tecnologica e tutela dei consumatori. Tuttavia, il Congresso cerca di trovare un terreno comune che favorisca sia la sicurezza degli investimenti in criptovalute che l’innovazione nel settore.

Disclaimer: Le opinioni e le opinioni espresse dall'autore, o da chiunque sia menzionato in questo articolo, sono solo a scopo informativo e non costituiscono consulenza finanziaria, di investimento o di altro tipo. L'investimento o il trading di criptovalute comporta il rischio di perdite finanziarie.
Totale
0
azioni

Articoli Correlati