BC.GAMERichiedi 5BTC adesso

La sentenza del tribunale minaccia gli scambi di criptovaluta russi

La decisione del tribunale distrettuale minaccia gli scambi di criptovaluta in Russia
BC.GAMEBCGAME - Il miglior casinò, bonus giornaliero gratuito da 5 BTC!BC.GAME Bonus giornaliero gratuito da 5 BTC!
Iscriviti ora

Diversi scambi di criptovalute possono essere bloccati dal regolatore delle telecomunicazioni russo, Roskomnadzor, se i suoi operatori non escludono le pagine web illegali. La minaccia alle piattaforme di acquisto e vendita di criptovalute deriva da una decisione del tribunale che considera proibito il loro contenuto.

All'inizio di settembre, il tribunale distrettuale di Kushnarenkovsky a Bashkortostan, una repubblica della Federazione Russa, ha confermato che le informazioni che sta diffondendo sono vietate dalla legge vigente, ha riferito Forklog. Il registro dei siti web russi vietati, tenuto dall'organizzazione non governativa Roskomsvoboda, elenca 17 siti web interessati dalla sentenza.

Nella sua decisione, il tribunale regionale osserva che in tutti questi casi le piattaforme hanno consentito l'accesso gratuito senza bisogno di registrazione. “Qualsiasi utente può conoscere il contenuto e copiare i materiali elettronicamente. Non ci sono restrizioni al suo trasferimento, copia e distribuzione”, ha sottolineato il tribunale distrettuale.

Secondo il Digital Rights Center, uno studio legale assunto dagli operatori di sei degli scambi di crittografia, i proprietari dei siti non sono stati citati in giudizio dal tribunale. Sarkis Darbinyan, socio amministratore della società, ha spiegato che i siti sono stati apparentemente identificati nell'aggregatore di scambi crittografici Bestchange.ru.

Negli ultimi anni, i siti con contenuti relativi a servizi bitcoin e crypto sono stati spesso oggetto di misure restrittive in Russia. Roskomnadzor ha bloccato Bestchange.ru più di una volta, ma l'accesso al popolare sito è stato ripristinato. Nel marzo 2020, l'agenzia ha aggiunto sei siti Web crittografici al suo registro di fonti Internet vietate e, nel giugno di quest'anno, un tribunale della regione di Perm ha annunciato la sua decisione di bloccare diversi siti Web di scambio di criptovalute.

Leggi anche:   John Deaton supera Elizabeth Warren nella campagna elettorale

Gli avvocati del Digital Rights Center stanno ora preparando denunce ufficiali con l'intenzione di chiedere l'annullamento totale della decisione del tribunale. "Apparentemente, i pubblici ministeri non vogliono accettare la realtà che la legge sugli asset digitali è già stata adottata e il legislatore non ha seguito la strada del divieto totale della criptovaluta, ma ha solo limitato le possibilità del suo utilizzo e la rotazione del diritto civile ", ha concluso Darbinyan.

Disclaimer: Le opinioni e le opinioni espresse dall'autore, o da chiunque sia menzionato in questo articolo, sono solo a scopo informativo e non costituiscono consulenza finanziaria, di investimento o di altro tipo. L'investimento o il trading di criptovalute comporta il rischio di perdite finanziarie.
Totale
0
azioni

Articoli Correlati