BC.GAMERichiedi 5BTC adesso

  • Rainbet

Le milizie brasiliane adottano le criptovalute nelle operazioni, ma rappresentano una minoranza

Presa veloce

Le milizie di Rio de Janeiro adottano criptovalute per il riciclaggio di denaro.

di hacker
Foto di Tima Miroshnichenko: pexel
BC.GAMEBCGAME - Il miglior casinò, bonus giornaliero gratuito da 5 BTC!BC.GAME Bonus giornaliero gratuito da 5 BTC!
Iscriviti ora

In Brasile, le milizie di Rio de Janeiro stanno adottando sempre più criptovalute come metodo per riciclare denaro proveniente da attività criminali, secondo le informazioni della Polizia Civile dello stato. Questo movimento rappresenta uno sforzo per modernizzare le operazioni finanziarie della criminalità organizzata, utilizzando la tecnologia digitale per sostituire i metodi tradizionali di spostamento delle risorse illecite.

La Polizia Civile ha riferito al quotidiano Folha de S. Paulo che il milizie ha iniziato a vedere le criptovalute come un’alternativa alle rimesse illegali di dollari, adottando un sistema chiamato “cripto-cavo”. Questo termine si riferisce al “cable dollaro”, una tecnica di trasferimento di denaro che evita il coinvolgimento del governo e viene spesso eseguita da cambiavalute. Le criptovalute offrono ancora più discrezione in questo processo, poiché consentono transazioni transfrontaliere semplicemente con un telefono e un accesso a Internet.

L'accumulo di USDT da parte delle Tether Whales indica un possibile rialzo nel mercato delle criptovalute

Nonostante questo crescente utilizzo da parte delle milizie, si stima che meno dell’1% di tutte le transazioni di criptovalute nel mondo derivino da attività criminali. Questi dati suggeriscono che, sebbene sia presente, l’uso illecito delle criptovalute costituisce una frazione minima del volume totale delle transazioni nel mercato delle criptovalute.

Le transazioni illecite rappresentano meno dell'1% del volume totale delle criptovalute

Un caso evidenziato dal rapporto riguarda Cléber Oliveira da Silva, accusato di aver spostato 93 milioni di R$ in riciclaggio di denaro per conto di Luís Antônio da Silva Braga, noto come Zinho e considerato uno dei più grandi miliziani di Rio de Janeiro. La difesa di Zinho ha negato il suo coinvolgimento con i soldi, mentre la difesa di Oliveira da Silva ha preferito non commentare.

Leggi anche:   Gli Altcoin più promettenti secondo l'analista di Pantera Capital

Un altro esempio citato è quello di Danilo Dias Lima, soprannominato Tandera, rivale di Zinho. Secondo il Pubblico Ministero, Tandera ha operato tramite un intermediario, Marcelo Morais dos Santos, che ha aperto società per gestire i fondi provenienti dalle estorsioni. Tra settembre 2022 e marzo 2023, hanno effettuato rimesse per 168 milioni di R$ in bitcoin.

Questi casi illustrano il ruolo crescente delle criptovalute nelle operazioni finanziarie dei gruppi criminali, evidenziando la necessità di una sorveglianza e di una regolamentazione più solide in questo settore. Tuttavia, è importante sottolineare che la maggior parte delle transazioni crittografiche nel mondo rimangono estranee ad attività illecite. Ciò riflette la diffusa adozione delle criptovalute per scopi legittimi.

Disclaimer: Le opinioni e le opinioni espresse dall'autore, o da chiunque sia menzionato in questo articolo, sono solo a scopo informativo e non costituiscono consulenza finanziaria, di investimento o di altro tipo. L'investimento o il trading di criptovalute comporta il rischio di perdite finanziarie.
Totale
0
azioni

Articoli Correlati